Accessibilità e Inclusione: Benvenuti!

Diamo un secondo caloroso benvenuto a tutti voi e a tutto ciò che riguarda Accessibilità, Diversità e Inclusione!

Qui al WordCamp Torino 2017 stiamo lavorando sodo perché questo evento sia accessibile per chiunque voglia partecipare.

Se hai qualche forma di disabilità, se hai problemi di deambulazione e vuoi partecipare al WordCamp Torino 2017 puoi farlo.

Sappiamo che se puoi organizzare la tua presenza nel minimo dettaglio sarà una giornata migliore per te, e quindi anche per noi! Per questo stiamo cercando di pensare a tutto quello di cui potresti aver bisogno.

Cosa abbiamo fatto?

  1. Abbiamo verificato che l’intera struttura di Toolbox sia completamente accessibile con la  carrozzella, bagni compresi.
  2. Sono a disposizione parcheggi dedicati appena fuori dall’ingresso.
  3. Se vuoi venire con un tuo accompagnatore, quest’ultimo avrà diritto all’ingresso omaggio.
  4. Se vieni solo e hai bisogno di un accompagnatore, uno dei nostri volontari ti affiancherà e ti aiuterà a sentirti a tuo agio durante tutta la giornata.
  5. Abbiamo a disposizione planner della giornata di diverse misure (A3 A4 o A5, in carta semplice o plastificati): prenota il formato che preferisci.
  6. Tutti gli speech verranno trascritti in tempo reale. In seguito verranno pubblicati anche i video.
  7. Ci siamo dimenticati qualcosa? Aiutaci! Scrivici a torino@wordcamp.org.

Inoltre ricorda che per avere questi servizi non devi essere ufficialmente classificato come ‘disabile’: magari hai avuto un incidente e sei momentaneamente legato a stampelle o carrozzella.
A noi non interessano stati giuridici o scartoffie, ma farti trovare quello che ti serve e farti sentire a tuo agio.

Se senti che hai bisogno del nostro supporto per non rinunciare all’occasione di partecipare al secondo WordCamp torinese devi solo farcelo sapere.

Scegli tu se chiederci supporto in occasione dell’acquisto del biglietto, o in seguito. Raccontaci tutto e troveremo la soluzione più adatta a te.

Lo sappiamo, l’ideale sarebbe non dover nemmeno chiedere ma sai una cosa?
Ognuno di noi è diverso, e non sempre quel che serve a uno va bene anche per l’altro.

Per non sbagliare, per non cadere in inutili pregiudizi, non vogliamo partire da nessun presupposto e quindi chiediamo uno sforzo in più a te: raccontaci come immagini il tuo WordCamp perfetto!

E grazie sin da ora per il contributo che ci darai: aiuterà tutti noi a crescere, e migliorare.

Questo articolo stato pubblicato in accessibility. Aggiungi il permalink ai segnalibri.

I commenti sono chiusi